Recap

Denegri guida la Vanoli Cremona al successo in volata sulla Generazione Vincente Napoli

Agli ospiti non bastano i 21 punti di Ennis per ribaltarla

Cremona - Napoli

Vanoli Basket Cremona - Generazione Vincente Napoli Basket : 90 - 83

PalaRadi 11/02/2024 18:15

La Vanoli Cremona piega la Generazione Vincente Napoli nel quarto periodo, ma non ribalta la differenza punti della gara di andata. Ritmi forsennati al Palaradi che vede un McCullough (13 punti e 6 rimbalzi) in piena trance agonistica vestire i panni del solista e firmare un parziale di 7-3 prima delle triple del tandem Zubcic-Sokolowski utili per ribaltare il risultato; Pecchia (14 punti) ristabilisce le gerarchie, tuttavia ci pensano Owens e ancora Zubcic (12 punti e 7 rimbalzi) a rimettere i partenopei avanti 10-13, ma la Vanoli si affida nuovamente a McCullough per dare vita ad un parziale di 8-0 – a cui si iscrive anche Lacey (11 punti) con un tiro da dietro l'arco – che costringe Napoli a chiamare il time-out. La pausa breve giova alla Generazione Vincente, la quale trova il pareggio grazie alla bomba di Pullen (15 punti) e all'appoggio di Lever, i tiri a cronometro fermo di Zanotti però chiudono sul 20-18 il primo quarto. Cremona prosegue con il parziale in apertura di secondo periodo: Eboua (6 punti e 8 rimbalzi) si mette la squadra sulle spalle e firma cinque punti consecutivi, Brown (11 punti) risponde prontamente con il gioco da tre punti del 25-21, ma Zegarowski straccia la retina dai 6.75 metri per il +7 cremonese; gli ospiti non ci stanno, così Zubcic dà vita alla rimonta seguito da Sokolowski (16 punti e 6 rimbalzi) che griffa la tripla del 28-26 e forza i padroni di casa a fermare il gioco. L'uscita dal time-out spinge la Vanoli a realizzare un parziale di 7-2 aperto dalle bombe in rapida successione di Piccoli e Denegri (19 punti e 6 assist), sull'altro versante sono Ennis (21 punti e 5 assist) e Zubcic a svegliare i campani dal torpore, ma Pecchia con un tiro dai 6.75 metri scrive il massimo vantaggio Cremona sul 40-31. La pausa chiesta da coach Milicic non sortisce gli effetti desiderati, poiché la tripla di Adrian (11 punti) vale il +12 lombardo e successivamente la penetrazione totalmente indisturbata di Pecchia annulla l'appoggio di Sokolowski; l'ultima parola nel primo tempo spetta però alla Generazione Vincente che con un runner di Pullen e con il tiro libero realizzato da Brown manda le rivali all'intervallo sul 46-36.

Gli ospiti partono subito con il piede sull'acceleratore e registrano subito un parziale di 9-2 grazie ad Ennis e a Sokolowski, il quale alza un lob perfetto per la schiacciata di Owens costringendo coach Cavina a chiamare un rapido time-out; l'asse Pecchia-Golden riporta la Vanoli a due possessi di vantaggio, ma Ennis è bravo a conquistarsi altri due tiri a cronometro fermo e poi Zubcic a farsi trovare prontissimo in angolo per la tripla che vale il 50-50 e rimettere tutto in discussione. Il momento positivo di Napoli spegne i padroni di casa, i quali finiscono vittime delle giocate di Ennis che aiuta i suoi a mettere la freccia e passare in vantaggio; nonostante Cremona sembri accusare il colpo, Denegri trova un gioco da tre punti fondamentale per dare la scossa ai lombardi e successivamente la tripla di Lacey – con conseguente fallo antisportivo chiamato a Zubcic – ribalta completamente l'inerzia della gara, così il libero realizzato da McCullough riporta i padroni di casa avanti nel punteggio (60-59). Ritmi che rimangono altissimi e premiano la Generazione Vincente brava ad impacchettare un break con Brown e Sokolowski per il 62-65, ma Lacey è di un'altra opinione ed infatti realizza una bomba sulla sirena per il 65-65 alla mezz'ora di gioco. La tripla targata Pecchia apre il quarto periodo e dà via ad un botta e risposta tra Pullen e Zegarowski, poi Owens sul servizio di Sokolowski realizza il +1 napoletano, ma l'appoggio di Adrian e la bomba di Denegri danno due possessi di vantaggio alla Vanoli e forzano la panchina partenopea al time-out (75-71); l'impeto è tutto in favore dei padroni di casa, i quali si mettono nelle mani di Pecchia che prima fa ammattire la difesa di Napoli, poi serve Denegri per la tripla dell'81-73 con cui Cremona può scappare. Il botta e risposta tra Denegri e Pullen infiamma il pubblico presente al Palaradi, ma a farlo impazzire è il jumper di Lacey che vale l'88-81 a 30” dal termine; all'uscita dal time-out, Ennis segna due punti rapidi per un ultimo tentativo di rimonta, ma non c'è più tempo per ribaltarla e Adrian sul lato opposto segna in contropiede il 90-83 finale.

Gli highlights della partita:

Le ultime gallery
Le ultime notizie
Title Sponsor
Platinum Sponsor
Platinum Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Official Sponsor
Technology Partner
Medical Supplier
Treno ufficiale
Official Ball
Technical Sponsor
Official Ticketing
Official Water
Official Nutrition Partner
Official Supplier
Official Supplier
Urban Partner App
Official Court Supplier
Media Partner
Media Partner
Media Partner
Official Radio
Official Advisor